Lo spritz veneto o spriss o spriz. (storia e ricetta)


Postato da: Utente Registrato il 04-03-2008. Visto 8248 volte.

Origini dello spritz:

Aperitivo alcolico di origine Veneta / Friulana / austroungarica, amatissimo nel nordest, viene comunemente denominato anche Spriss, Spriz o Sprisseto.

Un ipotesi sulle origini della bevanda vede gli occupatori austriaci cercare di bere il vino veneto, ritenuto da molti troppo forte, e allungarlo con l`acqua. Non contenti, i veneti, per dargli un po` "di tono", lo allungarono con del liquore e così nacque la bevanda che gli austriaci chiamarono appunto spritz che significa iniezione/aggiunta.

Negli anni vi sono state apportate varie modifiche fino a renderlo un vero e proprio aperitivo.

La sua ricetta :

40% di vino bianco
30% di acqua minerale gasata
30% di Aperol


ma si può preparare anche con altri liquori, quali il Gin, il Campari o il Select, Cynar.
Con uno solo di questi o con una miscela degli stessi.
Io preferisco il classico Aperol.
Di certo è composto da vino bianco e acqua (o selz), ma per il resto dipende dal barista che lo prepara...o dai propri gusti.

Il risultato finale pero’ deve essere ROSSO!
Va servito con ghiaccio e scorzetta di limone o mezzaluna di arancio
La gradazione finale è variabile tra i 12 e i 30 gradi, la media si attesta attorno ai 16.


Dove bere lo spritz:

a Padova in Piazza delle Erbe, in Campo Santa Margherita a Venezia, Porta San Tommaso a Treviso, ma anche dietro piazza dei Signori, piazza delle Erbe a Verona, Piazza delle Erbe e Piazza dei Signori a Vicenza, d’estate al Faro a Jesolo ma anche al GASOLINE in piazza mazzini, di fronte alla chiesa a Mirano, in piazza Ferreto o calle Alegrenzi a Mestre, alla casetta rossa a Mogliano….
se conoscete altri posti in cui bere lo spritz scriveteli nei commenti.

Bye, & eppi-spritz





Inserito in : bere, tradizione, varie,






Commenti

Seguici su Facebook