Tutti gli eventi fino al 3 aprile dovrebbero essere annullati in linea con il DPCM dell'8 marzo per il contenimento del CORONAVIRUS, veriricate con gli organizzatori eventuali date di recupero

"OCA E VAL D’OCA" UN FRIZZANTE E GENUINO MATRIMONIO DI SAPORI


Tipologia:

Festa Enogastronomia Prodotti Tipici

Quando:

17 Novembre 2013

Dove:

Valdobbiadene in provincia di TREVISO

Descrizione:

“OCA E VAL D’OCA”:

 UN FRIZZANTE E GENUINO MATRIMONIO DI SAPORI


 

Appuntamento domenica 17 novembre alle 12.00 a Valdobbiadene

presso il wine center Val d’Oca & Sapori.

 

Nella cultura tradizionale legata al mondo rurale da sempre novembre è il mese di San Martino, festa popolare dalle origini antichissime associata nelle campagne all’inizio della nuova annata agraria. In Veneto protagonista indiscussa delle tavole a San Martino, assieme a castagne e vino, è da sempre l’oca, tipico animale da corte che per secoli ha popolato le aie delle fattorie diventando l’ingrediente privilegiato delle pietanze durante la stagione autunnale.

L’incontro enogastronomico “Oca e Val D’Oca”, in programma a Valdobbiadene (TV) domenica 17 novembre presso il wine center Val D’Oca & Sapori, è un must per quanti desiderano riscoprire e riappropriarsi di saperi e sapori della tradizione più genuina del territorio, riattualizzati in nuove interpretazioni ed esaltati in abbinamento con le bollicine di Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG.

Per l’occasione accanto ai rinomati vini di casa Val D’Oca come il “Millesimato”, il “Rive di San Pietro di Barbozza”, il “Punto Rosa” e il “Cartizze”, gli ospiti potranno degustare un “Primitivo di Manduria Lirica” 2010 del Consorzio Produttori di Manduria, scelto come abbinamento ideale per il secondo piatto che propone una coscia d’oca lessa e mostarda di figo moro di Caneva. Per gourmand e buongustai la possibilità di coccolare il palato con molte altre prelibatezze proposte dal menù: dal petto d’oca affumicato su crostini tostati e burro di latteria al prosciutto cotto d’oca con purea di mela golden e rafano, dalla crema di zucca con spek d’oca all’ orzotto con ragù d’oca, oltre all’immancabile foie gras abbinato in questo caso ad una crema di cipolla agrodolce di Cavasso, eccellenza nel novero dei presidi Slow Food.

Artefice di questo gustoso excursus enogastronomico nella tradizione, che chiude in bellezza il ciclo di incontri gastronomici proposti dal Val D’Oca nel 2013,  sarà lo chef friulano Germano Pontoni, considerato “poeta, filosofo e storico del palmipede” per la grande conoscenza dell’oca e del suo utilizzo in cucina. Membro dei Maestri di Cucina e Presidente dei Cuochi Friuli Venezia Giulia, Pontoni ha all’attivo numerose pubblicazioni di successo, in primis due saggi enogastronomici sul volatile - “L`oca. La storia, il folklore, le ricette antiche” e “L`oca. Un animale che sa di antico” - che hanno entrambi varcato la dimenzione regionale e nazionale per essere tradotti in numerose lingue.

 

Per informazioni e adesioni: www.valdoca.com o www.facebook.it/valdoca

 

Per informazioni:

Ufficio stampa

Meneghini & Associati - Lorenzo Folladore

folladore@meneghinieassociati.it

349 1836900




Evento visitato 904 volte, inserito il 11/11/2013 da Anonimo


Commenti

Cerca Eventi

Seguici su Facebook