CORONAVIRUS
Verificate con gli organizzatori le date e le modalità di svolgimento degli eventi.

Lo staff di venetoedintorni non è responsabile nel caso in cui alcuni eventi vengano annullati senza avviso in questo sito

NEMA Problema, storia di un ritorno | Monologo teatrale


Tipologia:

Spettacolo Teatrale Esibizione

Quando:

17 Giugno 2016

Dove:

Arzignano in provincia di VICENZA

Descrizione:

Nema problema ("nessun problema"), insieme a Dobro ("va bene"), sono le uniche due espressioni in croato che il protagonista del racconto impara in anni di guerra. 
Non c`è problema se ti sparano i cecchini, se attraversi un pioppeto zeppo di corpi dilaniati, se a casa, in Italia, la stampa parla di "lievi scontri".
Nessun problema è un mantra, una bugia che si ripete davanti all`orrore.

Laura Forti, drammaturga coraggiosa ed empatica, ci racconta una storia vera, tutta da ascoltare, da sentire con emozione per tenere aperta una finestra sul mondo.
S. a ventitrè anni, va a riprendere i suoi nonni materni che vivono a Zagabria perchè, si dice alla televisione, sta iniziando la guerra e ci sono dei "lievi scontri". 
Nel 92, è un ragazzino milanese che gravita intorno alla Statale e al Leoncavallo, un "bauscia", come si definisce, e ci va spavaldo, portandosi dietro la macchina fotografica. 
Ma quando arriva in Croazia e si ritrova in mezzo a un bombardamento aereo, capisce che siamo in piena guerra civile e che in Italia le notizie vengono censurate. 


GIAMPIERO JUDICA
recita con il corpo, oltre che con la voce: gli occhi lucidi confondono il pubblico, le mani sono solcate da vene profonde, le tempie pulsano. 
Tocca al teatro scatenare riflessioni su questo. Uno dei problemi della guerra è che la si dimentica.
Il teatro, invece, può ricordarcela. Attraverso un viaggio interiore. 

Un`ora e venti di assolo in un teatro spoglio, illuminato da neon che si spengono mano a mano che ci si addentra nella storia e nelle atrocità. Elementi che mantengono alta la tensione dall`inizio al finale improvviso - in chiusura un accenno a Charlie Parker, sassofonista morto giovane, autodistrutto.

Biglietto 15 € + tessera associativa (5€ valida per tutto il 2016)




Evento visitato 483 volte, inserito il 01/06/2016 da Anonimo


Mappa:



Commenti

Cerca Eventi

Seguici su Facebook