CORONAVIRUS
Verificate con gli organizzatori le date e le modalità di svolgimento degli eventi.

Lo staff di venetoedintorni non è responsabile nel caso in cui alcuni eventi vengano annullati senza avviso in questo sito

Alberto Giusta chiude “Guardo e imparo” con “Thom Pain” di Will Eno


Tipologia:

Spettacolo Teatrale

Quando:

08 Aprile 2017

Dove:

Teatro de LiNUTILE, Padova in provincia di PADOVA

Descrizione:

Ultimo appuntamento, sabato 8 aprile alle 21.00, con “Guardo e imparo”, Stagione del Teatro de LiNUTILE di Padova, fondato dal regista e attore Stefano Eros Macchi e dall’attrice Marta Bettuolo.
Da gennaio ad aprile, l’ex fabbrica di semafori, situata nel cuore della città di Padova in via Agordat, ha ospitato il sabato sera spettacoli di alta qualità, che hanno coinvolto la Compagnia Ciotta e Charms, Enzo Paci e Alberto Giusta. E contemporaneamente ha voluto mantenere al centro la propria attività la formazione organizzando quattro seminari la domenica, dedicati ad attori professionisti e non, tenuti dai protagonisti che il pubblico ha avuto il piacere di veder salire sul palco la sera precedente.
Spetta all’attore Alberto Giusta, diretto da Antonio Zavatteri chiudere la Stagione portando in scena Thom Pain (basato sul niente), monologo del drammaturgo americano Will Eno, vincitore del Fringe Award all’Edinburgh International Festival del 2005 e, nello stesso anno, finalista del Premio Pulitzer per la sezione teatro.
Protagonista della pièce è un uomo che ha sofferto o soffre ancora, come evidenzia il suo cognome: Pain, dolore. La sua sofferenza, anche se viene nascosta bene, nasce da una riflessione sul senso della vita e su come la consapevolezza di essere degli zeri nel mondo che ci circonda finisca per complicarci l’esistenza. Alberto Giusta parla con il pubblico, ne è complice e si lascia andare a una grande ironia; oppure si allontana dagli spettatori con cinismo.
È un uomo in cerca di ascolto, giocoliere di parole, mendicante frustrato di attenzione, quella di un pubblico del quale cerca, avido, lo sguardo, il confronto diretto e frontale. Una confessione laica, che mette a nudo le ferite, alcune mai rimarginate, di tutta una vita, in cerca di un senso da dare all’esistenza e di un’occasione, una possibilità di trasformare la rovina in salvezza.
Alberto Giusta sarà inoltre protagonista del seminario di chiusura della stagione, domenica 9 aprile dalle 10.00: dedicato ai “Rapporti scenici”, incentrato sulla capacità di ascolto e sulle improvvisazioni teatrali a due.




Evento visitato 386 volte, inserito il 04/04/2017 da Utente Registrato


Mappa:



Commenti

Cerca Eventi

Seguici su Facebook