Origine e significato del cognome Massaro


Vedi anche: Massagrande, Massaia, Massalongo, Massara, Massarelli, Massarenti, Massari, Massaria, Massarin, Massariol, Massariolo, Massarola, Massaroli, Massarolo, Massaron, Massarotti, Massarotto, Massarutti, Massarutto,


Origine del cognome - fonte Pagine Bianche
Origine del cognome massaro
L'etimologia del cognome Massaro deriva dalla parola latina mansionarius, poi declinata in mansiarius e massarius, che si riferisce alla massa o mansa (masseria), ossia alla fattoria o casa di compagna. Quindi, il significato e le origini del nome Massaro indicano la persona responsabile di una masseria e delle attività connesse, ovvero un fattore. La storia del nome Massaro nasce in epoca medievale, quando il massaro era colui che gestiva il fondo agricolo per conto del signore feudale e godeva di libertà personali piuttosto limitate. Si trattava, pertanto, di un amministratore o conduttore di terreni agricoli con servizi annessi, pascoli, case coloniche e boschi.

Dalle origini umili, la figura del Massaro cambia fisionomia e acquisisce prestigio nell'età dei Comuni, intorno al secolo XI. Il massaro divenne la persona che, all'interno dei Comuni, era responsabile della gestione dei beni e delle finanze pubbliche che poi annotava sui libri contabili. L'origine del cognome Massaro è antichissima e insignita di titoli nobiliari. Secondo la ricerca araldica dei cognomi, infatti, i Massaro erano una famiglia di Patrizi, Conti e Cavalieri che risiedeva in Toscana, precisamente a Radicofani, un comune in provincia di Siena. Intorno al XIV secolo, dopo la caduta del Governo dei Nove, per opera di Carlo IV, la famiglia Massaro si trasferì a Siena. Qui, nel 1482, alcuni componenti della famiglia furono ammessi al Monte del Popolo: Bertoldo, Gasparo e Andrea, che fu un medico illustre. Si ha traccia di un altro personaggio insigne che portava il cognome Massaro dell'Italia del XV secolo, a Viterbo: il pittore Antonio del Massaro detto il Pastura. Tra le sue opere più importanti si ricorda la sua partecipazione, insieme al Pinturicchio, alla decorazione delle stanze del Palazzo Borgia in Vaticano. Come altri cognomi italiani di origine medievale, anche Massaro si è diffuso con diverse variazioni derivate come Massarin, Massarelli, Massaroli, Massarotti e Massarolli, tanto per citarne alcuni.

Il cognome Massaro è diffuso sopratutto nell'Italia centro-meridionale, con una massiccia presenza in Puglia, in Campania e nel Lazio. Ha anche un ceppo nel nord della Penisola, particolarmente nel Veneto e in Piemonte.

Distribuzione del cognome Massaro - fonte Pagine Bianche

Commenti


[1] MASSARO, cognome di origine meridionale diffuso in tutte le regioni italiane, ma particolarmente presente in ( Puglia, Campania, Sicilia, Lazio, Toscana, Piemonte, Veneto e Lombardia)
01/03/2013 18:02:00

[2] IL cognome Massaro è,quasi sicuramente di provenienza Medioevale, in derivazione da "massaria/masseria. Il massaro era uomo di fiducia del signore feudale, ma anche di una comunità, impersonava quasi sempre la figura di amministratore o conduttore di vasti fondi agricoli, con annessi servizi, case coloniche, boschi e pascoli.
18/03/2013 22:06:00



Vuoi lasciare un commento, scrivilo qui sotto. La mail non verrà visualizzata







Newsletter

Inserimento in NEWSLETTER momentaneamente BLOCCATO




Vedi anche






Cerca COGNOMI

Cerca il tuo cognome


Cognomi che finiscono con:
ato aio ito acco otto igo l r n

Cognomi che iniziano con:
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Z
Seguici su Facebook