Anche i Veneti scelgono il trolley: come viaggiare leggeri prestando attenzione alle limitazioni delle compagnie


Postato da: Utente Registrato il 21-10-2016. Visto 49 volte.
Viaggiare leggeri appare come una tendenza della società attuale. Prendere l’aereo solo con il trolley, infatti, permette di risparmiare tempo sia in partenza che in arrivo, di risparmiare il costo del collo da imbarcare, di non incorrere in spiacevoli incovenienti legati allo smarrimento o al furto del bagaglio stesso.
Anche il trolley, tuttavia, richiede una serie attenzioni. Il trasporto del bagaglio a mano in aereo è infatti tutelato da una serie di regole alle quali il passeggero è tenuto a sottostare.
Iniziamo chiarendo quali sono le restrizioni della compagnia spagnola Vueling. Essa permette ai propri passeggeri di portare con sè un solo collo di dimensioni massime di 55x40x20 cm e con un peso di 10kg. Qualora si voglia portare con sè un collo di peso superiore (fino ad un massimo di 14kg) si potrà preventivamente acquistare la tariffa Excellence, una tariffa Vip che garantisce questo e altri benefici. Qualora, nonostante le attenzioni del caso, i limiti vengano superati, verrà richiesto un supplemento di 35 euro.
Passiamo quindi alla Ryanair, compagnia irlandese considerata molto rigida che però nell’ultimo ha intrapreso una politica volta a soddisfare maggiormente le esigenze basilari dei viaggiatori. La compagnia consente il trasporto di un bagaglio a mano con peso massimo di 10 kg e misure non eccedenti a 55x40x20 centimetri. A questo collo è possibile aggiungere una borsetta di piccole dimensioni, un porta computer portatile o una borsa da lavoro. Qualora non si riescano a rispettare questi vincoli, sarà necessario imbarcare in stiva il bagaglio versando un supplemento di 50 euro direttamente al banco check-in.
Rispetto alle compagnie precedentemente citate, Easyjet introduce una importante limitazione. La compagnia obbliga infatti i passeggeri a portare a bordo solo 1 collo per passeggero che abbia dimensioni massime di 56x45x25 cm. Attenzione però! Viene garantito il trasporto a mano solo di trolley di dimensioni massime di 50x40x20 cm, gli altri potrebbero essere stivati in caso di voli particolarmente affollati. La penale da pagare per bagagli che superano il peso o le dimensioni ammesse sono variabili tra i 30 e gli 80 euro.
I controlli vengono effettuati da tutte le compagnie, al banco ckeck-in, nei pressi del metal-detector o direttamente agli imbarchi. Fino a non molto tempo fa, per risparmiare sui costi del personale, i vettori facevano in modo che gli addetti al check in effettuassero questo controllo, sistema che come intuibile lasciava spazio ad una serie di escamotage. Il controllo sempre più frequente nei pressi del metal detector o direttamente agli imbarchi riduce le possibili scappatoie e mette la compagnia in condizione tale da controllare ogni singolo passeggero.
Essere pizzicati con qualche chilogrammo in più all’interno del vostro bagaglio a mano obbliga a corrispondere la cifra richiesta, pena il mancato imbarco del bagalio. Al fine di ridurre la cifra può essere utile aprire il bagaglio, tirare fuori ed indossare un magliocino o una felpa, mettere qualche oggetto in tasca e provare a “contrattare” con le hostess di terra., Una contrattazione gentile ed educata permette di ottenere l’abbuono di qualche chilogrammo e può quindi essere utile. Qualora, tuttavia, l’addetto mostrasse da subito una certa fermezza, è meglio pagare subito quanto richiesto.





Inserito in : varie,

Commenti