Ricette per secondi con le cozze o peoci in Veneto


Postato da Utente Registrato il 01-02-2008. Visto 6639 volte.
cozze aglio olio prezzemolo e pan grattato
Facile 4 persone 30 minuti

Ingredienti:
cozze aglio prezzemolo olio pan grattato

Preparazione:
prendere delle cozze piuttosto grosse e piene, lavarle molto bene, aprirle facendo rimanere il frutto tutto in una valva, e buttando via l`altra. naturalmente prima si saranno tolte eventuali concrezioni dall`esterno delle valve e anche quella parte fibrosa sporgente. man mano che si apriranno le cozze così come ho detto, metterle in una teglia, una vicina all`altra, con la parte scoperta rivolta in alto, e quando si sarà riempita la teglia, si condiranno ad una ad una con un trito di aglio e prezzemolo, si verserà in ciascuna di esse qualche goccia di olio, e poi si copriranno tutte con pangrattato. mettere in forno già caldo. appena il pangrattato avrà preso colore, le cozze saranno pronte, e si potranno mangiare calde od anche dopo che saranno raffreddate.


cozze alla francese
facile 2 persone 10 minuti

Ingredienti:
1kg cozze, 1 bicchiere vino bianco, 250g besciamel, pepe nero grani, prezzemolo.

Preparazione:
su fuoco vivace e in larga pentola fate aprire i mitili, filtrate e conservate l`acqua ottenuta, eliminate le valve senza mollusco. nel mentre fate bollire nel vino bianco alcuni grani di pepe nero, aggiungete la besciamel e in quantità a piacere l`acqua delle cozze, versate la salsa ottenuta sulle cozze aperte spolverizzate col prezzemolo... servire caldo...


cozze all`anconetana
normale 2 persone 40 minuti

Ingredienti:
2 kg. di cozze , 1/2 limone, uno spicchio grosso di aglio, mezzo peperoncino piccante, 1/2 bicchiere d`olio extravergine umbro o toscanoe per finire un bel ciuffo di prezzemolo.

Preparazione:
innanzi tutto prendete un capiente contenitore e lavate bene le cozze, ciò non è facilissimo e richiede almeno 2 ore di tempo. la pulizia termina quando l`acqua di pulitura rimane limpida e senza scorie. di queste due ore almeno una è dedicata alla depurazione e in quel periodo vanno lasciate immobili; alla fine quando avrete deciso, sciacquatele in uno scolapasta. a questo punto inizia l`asporto della stoppa che il mitile utilizzava per aderire stabilmente allo scoglio, per toglierla bisogna afferrarla e spingerla verso la metà bassa della cozza con l`accorgimento di tirarla via a fine corsa. spero di essere stato chiaro. dopo averle risciacquate depositatele delicatamente sul fondo di una pentola di volume almeno doppio e molto leggera perchè la cottura deve essere breve e veloce. dunque, dopo averle depositate incoperchiate ed accendete a fuoco vivace. anche qui ci sono degli accorgimenti per far aprire bene le cozze, il volume ampio della pentola per permettere il movimento di apertura delle cozze, mentre sono sul fuoco agitatele per cuocerle tutte uniformemente. quando vedrete l`acqua vaporizzarsi alzandosi lungo la pentola allora chiudete il fuoco, ormai non serve più.. arrivati a questo punto, mi raccomando per una cosa molto importante: -nongettate via l`acqua prodotta- perchè insiemeagli altri ingredienti è l`deale per condirle, quindi conservatene una tazza alla quale aggiungerete aglio,prezzemoloe peperoncino triturati finemente aiutandovi conl`acqua di cottura. infine aggiungete l`olio e il limone e mescolando il tutto senza aggiungere mai sale. se siete in due è meglio la collaborazione perchè il piatto risulta più divertente. ora resta solo da separare le due metà delle cozze e quella contenete il ciccio la porrete in un bel piatto capiente, dopo averle controllate bene tutte per eventualmente togliere la stoppa residua. mi raccomando, ogni cozza deve avere il suo condimento e se volete potrete disporle in più strati. a chi piace suggerirei di lasciarle riposare almeno un ora nella parte bassa del frigorifero.


cozze e fagioli
normale 4 persone 10 minuti

Ingredienti:
2 kg. di cozze, 1 confezione di fagioli borlotti, aglio, peperoncino, olio.

Preparazione:
lavare bene le cozze, levare l`"erbetta", risciacquare ancora, mettere una pentola senza acqua sul fuoco, quando è calda mettere le cozze. quando si sono aperte tutte levare le cozze dal guscio (quelle che non si sono aperte vuol dire che erano già morte e vanno buttate) e metterle in una padella con olio, aglio a fettine sottili, peperoncino e farle insaporire bene quindi buttare i fagioli con la loro acqua e pochissima acqua filtrata presa dalla pentola in cui hanno cotto le cozze. far ripassare bene il tutto (non c`è bisogno di altra cottura perché i fagioli in scatola sono già pronti).


Cozze gratinate
Normale 2 persone 30 minuti

Ingredienti:
1 kg cozze fresche di scoglio, 3 agli, 1 peperoncino, 1 limone, 1,30 bicchiere d`olio extravergine, pangrattato, pecorino romano, 3 ciuffetti di finocchio, 1 rametto di rosmarino , abbondante prezzemolo.

Preparazione:
lavate bene le cozze e raschiatele esternamente, poi tenetele 1 ora a bagno in acqua e sale. intanto tritate : aglio, prezzemolo, rosmarino e peperonciono e gratugiate il pecorino . ponete il tutto in un contenitore aggiungendovi pangrattato, olio e limone. l`impasto deve risultare abbastanza compatto perchè poi aggiungerete un po` d`acqua filtrata risultata dalla bollitura delle cozze. infatti dopo che le cozze si sono riposate, come ho detto, in acqua salata, le dovete scolare e porre in una pentola che incoperchierete e sotto la quale accenderete il fuoca abbastanza alto (attenzione non le dovrete cucinare ma solo sbollentare finchè non si apriranno, giratele ogni tanto). ricordate che precedentemente avrete levato la stoppa e se per alcune non sarà possibile la leverete dopo, quando, lasciate solo nella vulva nella quale rimangono attaccate, le impasterete con il vostro preparato. impastatele bene sia all`interno e sia sopra fino a coprirle completamente. ora accendete il forno a 220 gradi, fatelo ben scaldare, intanto ponetele ordinatamente in un teglia, solo in uno strate e fatele cucinare per circa 10 minuti fino a che le molliche diverranno leggermente abbrustolite.


Informazioni generali
Cozza è il nome volgare che indica un mollusco bivalve: il mitilo. La cozza Vive nel mare filtrando le particelle organiche. E` intensamente allevata in Italia. E` saporita, povera di grassi e ricca di ferro. La cottura prolungata ne fa un alimento sicuro.




Inserito in : ricette-pesce, ricette-secondi,






Commenti