CORONAVIRUS
Verificate con gli organizzatori le date e le modalità di svolgimento degli eventi.

Lo staff di venetoedintorni non è responsabile nel caso in cui alcuni eventi vengano annullati senza avviso in questo sito

PRESEPE VIVENTE DA GUINNESS… DI SOLIDARIETA’


Tipologia:

Evento Per Bambini Mostra

Quando:

13 Dicembre 2015

Dove:

TREVISO in provincia di TREVISO

Descrizione:

A TREVISO PRESEPE VIVENTE DA GUINNESS… DI SOLIDARIETA’

Con una rappresentazione della natività che si estenderà per 95 ettari nei parchi dello Storga e Sant’Artemio, la città veneta domenica 13 dicembre sfida Provo, nello Utah – Stati Uniti, che nel 2014 ha ottenuto il prestigioso riconoscimento.

Ma c’è di più: lo fa per una causa benefica, raccogliere offerte per incrementare il Fondo dei Veneti schiacciati dalla crisi.

95 ettari, 400 figuranti e un ricco calendario di iniziative durante tutta la giornata di domenica 13 dicembre: Treviso si prepara ad accogliere, dalle 10 alle 18, nei parchi del Sant’Artemio – sede della Provincia di Treviso – e dello Storga un presepe vivente che ambisce a vincere il Guinness World Record 2015, strappando il titolo a Provo, nello Utah (Stati Uniti), che lo ha ottenuto nel 2014.

L’iniziativa, promossa e organizzata da 16 associazioni e realtà trevigiane (Pastoria Borgo Furo, Gruppo Folcloristico Trevigiano, Gruppo Ecologico Tiveron, Associazione Culturale Monsignor Tognana, Gruppo Coro folcloristico Palio Zero Branco, Gruppo Culturale San Marco, Associazione Culturale Tradizione Contadina, Associazione Principato Canizzano, Ombre di Luna, Compagnia Arcieri di Treviso, ISRAA - Istituto per Servizi di Ricovero e Assistenza agli Anziani, Casa Solidarietà Monigo, Ekoclub International, Coro Voci bianche di Treviso e Confraternita del Tabarro “Trevisan del Sile”) sotto la guida della onlus Veneti schiacciati dalla crisi e dalla sua presidente Mirella Tuzzato (già promotrice e vincitrice di altri due record mondiali, la tovaglia più lunga e la bottiglia di grappa più grande del mondo), non avrà però come obiettivo principale la visibilità e lo spettacolo: l’intento più importante è infatti quello di raccogliere offerte da far confluire nel Fondo dei veneti schiacciati dalla crisi, una causa che vede Mirella Tuzzato impegnata in prima fila da alcuni anni, in collaborazione con l’emittente Rete Veneta.

Il Veneto, infatti, secondo uno studio del Link Campus University è la regione italiana più colpita dal fenomeno dei suicidi per motivi economici: dal 2012 al 2014 si è registrato il 17,7% del totale dei suicidi per crisi economica.

Il presepe da Guinness sarà realizzato con il sostegno della Provincia di Treviso e del Comune di Treviso.

L’accesso alla rigogliosa area verde destinata all’evento, sulle sponde del fiume Storga, dove sarà allestito il presepe avverrà dalle Case Piavone e si potrà raggiungere anche con il trenino che collegherà i parcheggi attigui alla sede provinciale. Ci si potrà immergere nel clima semplice e autentico della rappresentazione della natività, incontrando lungo i percorsi che condurranno alla capanna e alla Sacra famiglia artigiani dediti agli antichi mestieri, pastori con un gregge di pecore e gli asini, arcieri e cori. Fino ad incontrare San Giuseppe, Maria e Gesù accanto alla chiesetta di San Giovanni di Dio, nel Parco Sant’Artemio: nel corso della giornata si alterneranno 8 figuranti che interpreteranno la Madonna, 3 per San Giuseppe e 6 per il bambinello.

Tutti coloro che visiteranno il presepe, alla fine del percorso che si concluderà all’ingresso della sede provinciale, saranno infine invitati a contribuire con un’offerta libera per sostenere il Fondo dei veneti schiacciati dalla crisi. A questo invito, il più importante, se ne affianca un altro: quello di raggiungere la manifestazione portando con sé una lanterna che consentirà di apprezzare meglio la rappresentazione – ideata nel rispetto dei valori e delle usanze di duemila anni fa, e quindi priva di luminarie e di effetti speciali – e di contribuire a creare una scenografia ancor più suggestiva.

Il presepe terminerà alle 18.00 e, idealmente, anticiperà l’arrivo a Treviso, con l’apertura della Porta Santa in cattedrale alle 18.30, del Giubileo straordinario della Misericordia voluto da Papa Francesco.

Al termine della giornata di domenica 13 dicembre si procederà alla valutazione del raggiungimento del Guinness: due persone imparziali (che faranno le veci del giudice del concorso) verificheranno che tutte le linee guida del Guinness World Records siano state rispettate, fornendo testimonianze, prove fotografiche e prove video al Management Team Records. E quindi si attenderà il responso ufficiale.

A breve sarà attivata una pagina Facebook dedicata all’iniziativa




Evento visitato 821 volte, inserito il 11/12/2015 da Utente Registrato


Commenti

Cerca Eventi

Seguici su Facebook