CORONAVIRUS
Verificate con gli organizzatori le date e le modalità di svolgimento degli eventi.

Lo staff di venetoedintorni non è responsabile nel caso in cui alcuni eventi vengano annullati senza avviso in questo sito

Venice in Love


Tipologia:

Mostra

Quando:

Dal 07 Febbraio 2016 al 29 Febbraio 2016

Dove:

Venezia in provincia di VENEZIA

Descrizione:

Alla Galleria Luce Arte Moderna di Venezia,  S.Marco 1922/A Campiello della Fenice, è in corso fino alla fine di febbraio la mostra Venice in Love con i cuori di Massimo Sansavini
orari 10-19 
Telefono 041/5222949
e-mail: info@gallerialuce.com


Una pioggia di cuori scende sul Carnevale veneziano. A propiziarla la Galleria Luce che giovedì grasso torna ad ospitare le opere di Massimo Sansavini, a dieci anni dalla sua prima esposizione in Laguna. In questa occasione saranno proposti una ventina di cuori realizzati con la tecnica ad incastro, o nella nuova variante, in digitale.

Cuori pulsanti, cuori volanti, cuori che palpitano e che saettano, che si evolvono in fiori o pianeti, cuori che fanno da sfondo a fiabe senza tempo o a corse di velocità...

Costruiti con centinaia di pezzi di legno, assemblati con pazienza certosina come puzzle, verniciati e resi lucidi grazie a resine dai colori brillanti, i lavori di Sansavini offrono nella forma ammiccante del cuore un divertissment insolito per un San Valentino tutto veneziano.

Nella versione invece digitale che è tirata a 9 esemplari, l`artista romagnolo cattura lo sguardo con le tinte accese e l`apparente semplicità della superficie resa liscia al tatto.

Arte-gioco che nella sua vena ludica si pone sulla scia di una tradizione che a prima vista avvicina Sansavini al secondo Futurismo di Depero, agli assemblaggi di Nespolo, ma che, per le cromie decise, sembra non tralasciare neppure l’incontro con la Pop Art americana.

Da qui sembra derivare l`”Omaggio a Verdi” in un`esplosione di note degradanti dalle tinte fluo alle gradazioni pastello, sotto lo sguardo imperioso del maestro di Busseto barbuto mentre sembra meditare sull`Aida; una chicca presentata a Venezia non a caso nei giorni in cui va in scena la prima della “Traviata” al Teatro La Fenice.


Nato a Forlì nel 1961, Massimo Sansavini si è diplomato presso il Liceo Artistico “P. L. Nervi” e successivamente all’Istituto per il Mosaico “G. Severini” e all’Accademia di Belle Arti di Ravenna.

Le sue basi artistiche si sono venute a formare agli inizi degli anni ’80, attraverso lo studio, la ricerca e l’esperienza personale, rivolta alla conoscenza e all’utilizzo del legno associato a lacche e resine industriali. Vive e lavora a Forlì.

La prima esposizione risale al 1992, a Palazzo dei Capitani a Bagno di Romagna, in seguito ha esposto tra l’altro alla Galleria Stefano Forni di Bologna nel 1998, e tra il 1999 e il 2003, durante il soggiorno in Brasile e su invito di Fabio Maghalaes, Presidente del Parlamento Latinoamericano e direttore della Biennale di Arte di S.Paolo, ha allestito una mostra itinerante che da Rio de Janeiro, con l’avvallo dell’architetto Oscar Niemeyer, è culmianata nel 2003 a Porto Alegre.

Tornato in Italia, ha esposto in una collettiva al Museo Civico di Arezzo e a Forlì a Palazzo Alberini nel 2004.

Ha curato l’allestimento con opere e scenografie degli studi televisivi di Rai Due per i programmi “In Famiglia” e “Piazza Grande” nel 2004-2005 e ancora nel 2005-2006.

Ha esposto nel 2006 all’Istituto Italiano di Cultura ad Amburgo e a Wolfsburg

Si è occupato anche di moda e design, realizzando disegni per la collezione donna della Maison Enrico Coveri nel 2009. E` stato invitato a partecipare alla varie mostre dedicate a rilettura in chiave contemporanea del Futurismo a Lecce, Alessandria tanto che nel 2010 a preso parte a “Road to Futurism” allestita al museo Nazionale di Pechino e poi a Canton.

Molte le su partecipazioni collettive e numerosi gli inviti in occasione di eventi d`arte.

Di lui hanno scritto tra gli altri: Tommaso Trini, Paolo Rizzi, Alessandro Riva, Maurizio Sciaccaluga, Francesco Cardea, Franca Zoccoli, Fabio Maghalaes, Giuseppe Bovini, Maria Virginia Cardi.









Evento visitato 1095 volte, inserito il 07/02/2016 da Anonimo


Mappa:



Commenti

Cerca Eventi

Seguici su Facebook