CORONAVIRUS
Verificate con gli organizzatori le date e le modalità di svolgimento degli eventi.

Lo staff di venetoedintorni non è responsabile nel caso in cui alcuni eventi vengano annullati senza avviso in questo sito

“LUCE ATTRAVERSO LE MACERIE”, INCONTRO CON LA POETESSA MARIA FONTANA CITO IN SALA VERDE DEL CAFFE’ PEDROCCHI DI PADOVA


Tipologia:

Presentazione

Quando:

08 Giugno 2017

Dove:

Padova in provincia di PADOVA

Descrizione:

Giovedì 8 giugno alle ore 18,00, presso la Sala Verde del Caffè Pedrocchi di Padova, Via VIII Febbraio 15, la poetessa Maria Fontana Cito presenterà il suo libro “2016 Camerino ferita. Onde sismiche e turbamenti del pensiero” e altre liriche tratte dalla sua produzione.
A cura della Prof.ssa Nella Cazzador.
Ufficio stampa e comunicazione Maria Palladino
L’evento “Luce attraverso le macerie”, che avrà come protagonista la poetessa marchigiana Maria Fontana Cito, racconterà, con la presentazione del volume di versi dedicato, la tragedia del terremoto, vissuto nell’ottobre del 2016 nelle Marche e in particolare nella città di Camerino, luogo natale dell’autrice.
Esso ripercorre, in pagine e poesie dense di impressioni e sentimenti, intensi, dolorosi, ma anche pieni di speranza e desiderio di ricostruzione, le visioni di una Camerino lacerata dalla devastazione del sisma, a paragone con i ricordi luminosi dell’infanzia e di tutta una vita, trascorsa a contatto coi paesaggi amati.
La bellezza incantata dei Monti Sibillini coperti di neve e la ridente fioritura primaverile sulla piana di Castelluccio, ai piedi del Monte Vettore, il più alto rilievo del massiccio, si scontrano con le immagini delle frane seguite alle scosse. Così come la città e le sue vie, che la memoria riesplora in cerca di appigli e che solo i ricordi possono restituire illese: la nativa via Viviano Venanzi, con la Facoltà di Veterinaria e la chiesa e il convento di Santa Caterina, la Piazza dei Costanti, con il complesso di San Domenico e la fontana, la Rocca Borgia, i cui due archi come occhi furono teatro di passeggiate con ogni clima e stagione e di teneri idilli giovanili. Tutte immagini di un tempo che fu e che il presente raffigura invece deturpate e offese dalla violenza del terremoto, paragonato alla furia di un’eruzione vulcanica, la quale inaspettata e improvvisa, silenziosa e nascosta, è arrivata irruenta a sconvolgerne la quiete e la bellezza.
Distruzione che a tutt’oggi non ha ancora trovato una via di risanamento, come purtroppo in molti altri luoghi d’Italia devastati dalla stessa calamità in anni recenti.
Tutto questo e molto altro si dispiega davanti al nostro sguardo, leggendo queste parole, rime, figure retoriche che dipingono, in maniera schietta, commovente e sincera, com’è proprio della voce forte e coraggiosa, limpida e spontanea dell’autrice, la sofferenza provata nel vedere disgregato lo scenario di tanti episodi felici.
Quello che appare infine, comunque, quale fuoco sovrastante l’impotenza umana di fronte al vigore dirompente della natura è l’energia irruente e risanatrice dello spirito: l’amore che divampa e sovrasta perfino la più materiale delle sciagure, il fiore che nasce improvviso, anche da una singola goccia d’acqua versata sulla pietra riarsa. Il potere dei sentimenti, facoltà distintiva della nostra più intima attitudine, ci viene incontro leggendo i versi di Maria Fontana Cito: poesie dedicate e ispirate dall’ambiente, dall’emozione amorosa, da un erotismo sottile, raffinato e delicato, dalle piaghe del presente e dalla reminiscenza tesaurizzata di un tempo che fu, scrigno di sensazioni, pensieri, fonte creativa e allo stesso modo stimolo di rinascita per il nostro problematico tempo.
Un incontro suggestivo e costruttivo con una personalità di donna positiva e profonda, sensibile e vitale, un’opera poetica di grande spessore culturale e freschezza espressiva. 01.05.2017 Maria Palladino
Biografia di Maria Fontana Cito
Maria Fontana Cito è nata a Camerino (MC) dove ha lavorato come Direttrice di biblioteca presso l’Università degli Studi di Camerino.
Ha al suo attivo varie pubblicazioni specialistiche del settore bibliotecario per conto della stessa Università, in collaborazione con il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche).
Guscio dorato. Quasi un diario, Mierma Editore, 1992
Burr@co Boudoir, Variazioni Editore, 2014
Il Rapimento del cuore. Ardenti amori impossibili, Youcanprint, 2015
Binomio d’amore. Musica e poesia sulle corde della vita, Youcanprint, 2015
Poggio Paradiso. Versi e versanti dei Monti Sibillini, Youcanprint, 2015
Rrembimi izmeres. Dashuri te zjarrta te pamdura, Youcanprint, 2015
La Voce dell’Eros. Canti del godimento d’amore, Youcanprint, 2016
Le Ravissement du coeur: Chants de la jouissance d’amour, Youcanprint, 2016
Primavera d’ottobre. Poesie dell’amore senza età, Youcanprint, 2016
Ingresso libero.
Per informazioni:
Maria Palladino: 3341695479   audramsa@outlook.it



Evento visitato 495 volte, inserito il 25/05/2017 da Utente Registrato


Mappa:



Commenti

Cerca Eventi

Seguici su Facebook