CORONAVIRUS
Verificate con gli organizzatori le date e le modalità di svolgimento degli eventi.

Lo staff di venetoedintorni non è responsabile nel caso in cui alcuni eventi vengano annullati senza avviso in questo sito

ZUZZURRO & GASPARE al TEATRO GAETANO ZINETTI


Tipologia:



Quando:

19 Dicembre 2010

Dove:

Castello di Sanguinetto in provincia di VERONA

Descrizione:


Dopo il successo registrato da DARIO VERGASSOLA che con il suo nuovo spettacolo ha tenuto a battesimo la riapertura del Teatro Gaetano Zinetti - Castello di Sanguinetto (VR) è ora la volta di un esilarante duo di comici. Domenica 19 dicembre alle 17.30 arrivano infatti due folletti della risata ZUZZURRO & GASPARE con NON C`È PIU IL FUTURO DI UNA VOLTA, il nuovo spettacolo che attinge a piene mani al cabaret aggiungendo il loro piglio.


 


E se pensare al futuro, per una volta, diventasse divertente? E se riuscissimo, in questo momento particolare, a riderci sopra, a dissacrarlo? Non sarebbe forse la formula migliore, la più ottimista, la più alternativa? Ottima idea, ottima soluzione. Ci hanno pensato i due funambolici GASPARE E ZUZZURRO che da più di trent`anni leggono e rileggono la nostra quotidianità, la nostra società con stupore bambinesco e sarcasmo da filosofo. Nasce così Non c`è più il futuro di una volta nuovo spettacolo del duo che attinge a piene mani nelle tecniche consolidate e giocate del cabaret, aggiungendo il piglio personale, il ritmo serrato, il piacere della battuta, una lungimiranza da teatranti, da cittadini acuti ed osservatori, una comicità veloce e democratica ma anche il pensiero fine, la loro visione limpida e dissacrante. Insomma il proprio marchio di fabbrica, ridere, perché una risata si infiltra nei polmoni, nello stomaco prendendo la strada secondaria del pensiero, del vedere e del capire…


Non c`è più il futuro di una volta è una carrellata di comicità di situazione che attinge dal vero, da quello che ti brucia sulla pelle e che ti condiziona. Così lo spettacolo vira al sociale, denuncia a suo modo le incomprensioni tra i vecchi modelli e le nuove modalità: di vivere, di incontrarsi, di condividere, di invecchiare. Così nascono situazioni paradossali, terribilmente rivelatrici di miserie umane ma sempre con il sorriso. Lo spettacolo vuol essere, tra una battuta e l`altra, una chiave, un suggerimento, per adeguarsi, per imparare a stare al tempo per tenerci strette le nostre peculiarità umane, i nostri esilaranti difetti, i nostri stupefacenti pregi. E nell`anno di Darwin diamo all`uomo, anzi riprendiamoci, quel che è solo dell`uomo: se il pollice opponibile ce lo troviamo in mano non usiamolo solo per digitare tastini sempre più piccoli ma difendiamoci con il gesto ottimista per antonomasia "tutto ok, ce la facciamo, ce la faremo"... anche ad entrare in un terzo millennio pieno di insidie, pieno di strani aggeggi, pieno di personaggi allegorici, sì, ce la faremo raccontando nuove fiabe ai nostri bambini, aggiungendo nuovi sogni ai vecchi ideali. Perché non entrarci è impossibile ma lo faremo a modo nostro: ridendoci sopra e tutto sembrerà più leggero, possibile, sopportabile!


 


La Stagione Teatrale 2010/2011 - che riprenderà il 13 febbraio 2011 con "Se no i xe mati , no li volemo" - è realizzata dall’Amministrazione Comunale di Sanguinetto col contributo e l`organizzazione del Circuito Teatrale Regionale Arteven.


 


BIGLIETTO € 13, in vendita a Sanguinetto presso Tabaccheria Il Castello in corso Vittorio Emanuele e il giorno dello spettacolo presso il Foyer del Teatro dalle ore 15..


INFORMAZIONI tel. 366 1985968 e Ufficio Cultura tel. 0442 81066 ore 8.30/ 13.00, sabato chiuso. www.comune.sanguinetto.vr.it - www.arteven.it


 


UFFICIO STAMPA


info@arteven.it




Evento visitato 1500 volte, inserito da Anonimo


Commenti

Cerca Eventi

Seguici su Facebook