Ricetta pinza veneta o pinsa veneta

Postato da ciccio il 18-12-2007. Visto 18339 volte.
LA PINZA VENESSIANA (mi a magno a NADAE o durante il falò nella sera della befana con un buon bicchiere di vin brulè)



La “Pinza” la xe de sicuro uno de i più antichi dolsi de la cusina veneta. I ghe ne fa diversi tipi e de diverse maniere (secondo i posti), ma tute le ga come base la farina zala e la farina bianca de fior.
La pinza xè un dolse rustego, ch’el stà piuttosto su’l stomego…ma tanto bon che mai!
El xe de tradission par la Epifania (dita anca: Befana o Marantega).


Ricetta della tradission venessiana:

Impastare insieme mezzo Kg di farina gialla da polenta con 100gr di farina di frumento, 2 uova, 200gr di uvetta, 200gr di fichi secchi ridotti in pezzettini, una busta di lievito, una manciata di semi di finocchio, mezzo etto di strutto, un po’ di latte per bagnare la pasta (che dovrà risultare piuttosto tenera, dato che la farina gialla per cuocere ha bisogno di assorbire tanto liquido). Mettere il composto in una tortiera ben unta di burro e cuocere in forno a fuoco moderato. Far la prova de’l steccadente par controlar el punto de cotura; quando ch’el vignarà fora suto, vorà dir che la pinza la xe cota. Se la magna freda o tepida.

(Fare la prova delle stecchino per controllare il punto di cottura; quando uscirà asciutto vorrà dire che la pinza è cotta. Si mangia tiepida o fredda).




Inserito in : befana, natale, ricette-dolci, ricette-tradizionali,








1 Grazie per la ricetta. Qualcuno o qualcuna conosce delle varianti alla tradizionale pinza?

Commento di chiara del 04-01-2008 alle 17:21:03




[2]

Commento di Anonimo del 03-01-2009 alle 21:38:11



[3] grazie per la ricetta! e al posto dello strutto cosa possono mettere i vegetariani?
C'e' anche una versione piu polentosa con meno farina, piu latte, GRAPPA! poi c'e' chi usa il pane vecchio. Questa ricetta mi sembra comunque molto autentica.Saluti
http://www.prezzemoloefinocchio.it/modules/wfsection/article.php?page=1&articleid=3713

Commento di ale del 05-02-2009 alle 09:58:11



[4]

buona davvero grazie x la ricetta



 


Commento di marilena del 12-05-2009 alle 14:21:09



[5] Veramente buona

Commento di maX del 20-10-2009 alle 14:39:50



[6]
www2.regione.veneto.it/videoinf/rurale/ricette/pinza%20natale.htm

Commento di Anonimo del 04-01-2010 alle 11:26:01



[7]

SALVE GRAZIE PER TUTTE LE RICETTE, PER COME E' MIA TRADIZIONE OGNI ANNO FACCIO LA PINZA, MA LA MIA RICETTA E' UN PO' DIVERSA... NON CI METTO LE UOVA FACCIO LA POLENTA DI SOLA FARINA BIANCA AL POSTO DELLO STRUTTO USO LA MARGHERINA, UN PIZZICO DI SALE ZUCCHERO Q.B. GRATTUGGIO UNA MELA E LA SCORZA DI 2 ARANCE PIU' IL LORO SUCCO, PER LA GIUSTA CONSISTENZA AGGIUNGO FARINA "00".


 CIAO E GRAZIE


Commento di elena del 04-01-2010 alle 11:30:20



[8] grazie Elena del suggerimento, se vuoi contribuire ad arrichire questa sezione con le tue ricette venete le puoi mandare via mail a hysen@libero.it oppure ti puoi registrare al sito cliccando su Entra

Ciao e buon 2010

Commento di staff eppi-Veneto del 05-01-2010 alle 15:32:58



[9] c'è un altro tipo di pinza, quella del veneto un pò più su di venezia, tipo treviso, ade esempio. non si fa con la polenta, ma col pane vecchio bagnato con latte bollente. si aspetta che si molli, si fa una pappa ( siccome è faticoso spappolare a mano, si può mettere tutto su un robot da cucina) poi sia ggiunge un'arancia, una mela, uvetta, fichi secchi, semi di finocchio. se fosse troppo tenera, un pelo di farina da polenta, ma appena appena. si inforna sullo stampo rettangolare, imburrato e passato con la farina da polenta o col pangrattato, e si lascia in forno un'ora abbondante, anche un'ora e mezza.

Commento di Cristina del 06-01-2010 alle 01:29:38



[10]

Commento di Anonimo del 06-01-2010 alle 23:14:54



[11] Qualcuno sa la ricetta della pinza con patate americane?

Commento di Giuliano del 08-10-2010 alle 19:53:59



[12] grazie x la ricetta mi ricorda la mia cara mamma,lei la cucinava sul forno a legna ed era fantastica

Commento di emanuela66 del 02-01-2011 alle 21:18:25



[13] Nella vecchia casa la nonna la faceva per ottenere un dolce gustoso e saporito con cui far contenti tutti. Usava quel che aveva normalmente in casa: farina di mais (ora è preferibile il fioretto di mais), latte, farina doppio zero, noci, mele, pere,fichi, limone,zucchero uova, lievito,...insomma tutto quello che c'era. Il tutto veniva cotto nella teglia in forno della cucina a legna per parecchio tempo...ricordo la prova dello stuzzicadente per verificare se la pinza era asciutta.

Commento di marilina del 13-02-2011 alle 21:04:23



[14] la ringrazio per la ricetta, sono un veneto che vivo attualmente in australia

Commento di Anonimo del 08-07-2011 alle 23:04:17




Se non hai facebook, per lasciare il tuo commento devi registrati a VenetoeDintorni.it








ComunityEntra




Itinerari
Percorsi
Eventi
Sagre
Ristoranti
Locali
Ville
Barchesse
B&B
Agriturismi
Cultura
Tradizioni
Ricette
Venete

Le 7
Provincie
Notizie
News
Artigianato
Artisti
Foto
Veneto
Cognomi
Veneti
eppi
Meteo
Bacheca
Annunci