La Carnia, ai confini EST del Veneto


Postato da: Utente Registrato il 30-05-2008. Visto 1967 volte.

Riferendomi al confine territoriale vi accennerò a una splendida zona, situata a nord est ovvero...in alto a destra dell’Italia, chiamata Friuli: essa, a sua volta, contiene un altro territorio individuato come “Carnia“, situato a settentrioNE della stessa regione.
Si dice che “historia, magistra vitae”: il nome di questa area geografica deriva dai Carni, popolo di stirpe celtica, che ne hanno tramandato l’etimo ai posteri, ovvero a noi, come traccia indelebile del loro passaggio. Proprio come il formaggio...arrivato sulle nostre tavole.
Essa si trova in mezzo alle Alpi Carniche: confina a nord con l`Austria, a sud con la provincia di Pordenone, ad ovest con il Veneto e a est con il Canal del Ferro-Valcanale, anch`esse in provincia di Udine. Attualmente la Carnia conta circa 40.000 abitanti; nella sola Tolmezzo – dove garantiamo il presidio con i tecnici della nostra Sede di via Val Chiarsò - ne risiedono circa 10.500 mentre gli altri popolano i pittoreschi paesi sparsi per le vallate.
Questi luoghi, dal periodo successivo all`unione d`Italia - al termine del primo conflitto mondiale - fin al secondo dopoguerra, hanno dovuto registrare un vero e proprio "esodo". Quasi biblico!
Gli abitanti, infatti, sono emigrati non solo verso le città della pianura, ma addirittura all’estero. In particolare verso la Francia, la Germania nonché, oltre l’oceano, imbarcandosi verso le Americhe. Un’ ondata migratoria, dovuta alla prospettiva di una vita più facile e più sicura, a fronte di scarse risorse fornite dalla montagna e di carenza d’industrie, causa del progressivo spopolamento delle valli Carniche.
Finalmente, però, qualcosa sembra stia cambiando e alcuni segnali fanno ben sperare che la rotta cominci ad invertirsi.
Ai giorni nostri, infatti, la popolazione residente – che con tenacia e caparbietà è rimasta attaccata alle proprie radici e tradizioni - sta cercando di rivalutare il proprio territorio, puntando in particolare sul turismo, sull’ecologia e sullo sviluppo tecnologico. Questa zona, per esempio, ha dato i natali a grandi personaggi dello sport italiano come i fratelli Di Centa, Manuela e Giorgio. Ma, più in generale, direi che tutta la gente residente in Carnia è un popolo lavoratore, schietto, tenace che, davanti alle più grandi difficoltà (ricordate il disastroso terremoto del 1976?) sa rimboccarsi le maniche e rialzarsi in silenzio.





Inserito in : storia, tradizione, varie,






Commenti

Seguici su Facebook