Corso di Pittura sull`Acqua


Tipologia:

Corso

Quando:

Il 03 Giugno 2018

Dove:

A Quarto d`Altino in provincia di VENEZIA

Descrizione:

La nostra tela è uno specchio d`acqua, la nostra matita un filo di ferro.
Dopo il successo di Roma e Trento proponiamo, a due passi da VENEZIA (Crowne Plaza Hotel Venice East,
Viale della Resistenza 18 a Quarto D’Altino), un corso di pittura davvero unico e aperto a tutti. Artisti o semplici curiosi vogliosi di imparare.
Dipingere sull`acqua è molto semplice e rilassante, chiunque può riuscire a realizzare lavori unici e portarli via (i dipinti dall`acqua si fissano sulla carta!).
Il costo è di soli 125€ (acconto 60€).
L`insegnante del corso, Dario Cadeddu, è un formatore e artista professionista.
Il programma
·         9,30 registrazione dei partecipanti.
·         10:00 - 13:00 I sessione di lavoro (fondamenti teorici, marmorizzazione sull`acqua, metodo spagnolo).
·         13:00 - 14:00 Pausa pranzo.
·         14:00 - 16:30 II sessione di lavoro (semplici e complessi disegni sull`acqua).
·         16:30 - 17:30 pulizia dei materiali e saluti. I partecipanti dovranno portare in sala una teglia da forno 30x40 cm o 35x45 cm (a scelta).
Ecco un link utile all`acquisto: https://www.pentoleprofessionali.it/teglia-rettangolare-in-alluminio-52196
Vanno bene tutte le teglie basse (3 o 4 cm) purché con i bordi ad angolo retto (taglienti) o leggermente svasati. La teglia NON deve perdere acqua dagli angoli (se piegati).
Non è richiesto saper disegnare o dipingere.
Il corso è pensato per tutti; apprezzato da insegnanti della scuola primaria e secondaria, educatori ed artisti.
 
Info e Prenotazioni con messaggio privato.
SMS o WhatsApp al 347 6585151
 
http://www.pitturasullacqua.com/
Un’arte nata tremila anni fa e protrattasi fino al declino dell’Impero Ottomano.
L’Ebru, così è il nome di questa tecnica, verso la metà del Diciannovesimo secolo, divenne infatti una forma d’arte povera per ornare rilegature di libri e quaderni. Anche l’Europa conobbe una tecnica simile che si diffuse sotto il nome di “marmorizzazione”, usata per decorare locali e chiese che non potevano permettersi il marmo



Evento visitato 183 volte, inserito il 09/05/2018 da Anonimo


Commenti

Cerca Eventi

Seguici su Facebook