Voci per la libertà


Tipologia:

Evento Per Bambini Concerto Live Laboratorio

Quando:

Dal 18 Luglio 2019 al 21 Luglio 2019

Dove:

A Rovigo in provincia di ROVIGO

Descrizione:

“VOCI PER LA LIBERTÀ – UNA CANZONE PER AMNESTY”:
LA 22A EDIZIONE DAL 18 AL 21 LUGLIO A ROSOLINA MARE (ROVIGO)
CON ROY PACI, GIO EVAN, LA MUNICIPÀL, IL CONTEST PER EMERGENTI E MOLTO ALTRO, ALL’INSEGNA DELLO SLOGAN “SUI DIRITTI UMANI NON SI TORNA INDIETRO”
Musica di qualità e diritti umani viaggeranno di nuovo affiancati nella 22a edizione di ‘Voci per la Libertà’, il festival legato ad Amnesty International in programma quest’anno dal 18 al 21 luglio a Rosolina Mare (Rovigo), con un ricco calendario di appuntamenti, sia pomeridiani che serali, ad ingresso gratuito.
Roy Paci, Gio Evan, La Municipàl, Mujeres Creando, Pupi di Surfaro, Kumi Watanabe e Valerio Piccolo sono solo alcuni degli ospiti in programma quest’anno. Le serate saranno presentate da Savino Zaba di Radio1 Rai e Carmen Formenton di Voci per la Libertà.
Ma il cuore pulsante della manifestazione sarà come sempre il contest per band e cantautori a cui parteciperanno otto artisti provenienti da tutta Italia, con brani legati alla Dichiarazione universale dei diritti umani. Sarà una prestigiosa giuria composta da giornalisti, addetti ai lavori e esponenti di Voci per la libertà e Amnesty International a selezionare il vincitore, che si aggiudicherà il Premio Amnesty International Italia nella sezione Emergenti. La giuria assegnerà inoltre un premio della critica, mentre, attraverso le schede di voto distribuite agli spettatori, si assegnerà il Premio del pubblico.
Le premiazioni avranno luogo domenica 21 luglio e saranno anticipate da un incontro pomeridiano sul tema dei diritti, in cui il portavoce di Amnesty International Italia Riccardo Noury dialogherà con Roy Paci, che, insieme a Willie Peyote, ha vinto il Premio Amnesty nella sezione Big con il brano “Salvagente”.
Durante il festival, sarà possibile visitare la mostra “In arte Dudu” (la Dichiarazione universale dei diritti umani illustrata da giovani artisti) e tre installazioni. Si tratta della mostra fotografica di Andrea Artosi (Artax) "Parliamone in piazza", su numeri e persone di origine straniera abitanti a Rovigo; “Love difference”, l’arte urbana per la socializzazione; "Inalienabile", opera immersiva di Silvia Rotelli su musica e diritti umani.
Durante le serate saranno inoltre attivi dei laboratori didattici per bambini sui temi dei diritti umani.
Lo slogan di quest’anno è “Sui diritti umani non si torna indietro”, uno slogan adottato da Amnesty International Italia già in occasione del 70esimo anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Tre gli appelli che sarà possibile firmare durante il festival: Codici identificativi subito (per gli agenti impegnati in operazioni di ordine pubblico), Fermiamo la detenzione e la tortura di rifugiati e migranti in Libia e Verità per Giulio Regeni.
Partner della manifestazione quest’anno sarà il progetto Hatemeter, che ha lo scopo di accrescere la consapevolezza sui discorsi di odio anti-islamico online e di sostenere le ONG nella lotta all`islamofobia a livello europeo. La piattaforma Hatemeter è sperimentata e validata in Italia da Amnesty. Il progetto è co- finanziato dal "Rights, Equality and Citizenship Programme (2014-2020)" della Commissione europea - Directorate-General Justice and Consumers.
Il programma completo e maggiori informazioni sul festival si possono trovare sul sito: www.vociperlaliberta.it Per richieste: info@vociperlaliberta.it



Evento visitato 85 volte, inserito il 17/07/2019 da Anonimo


Commenti

Cerca Eventi

Seguici su Facebook