"Valzer per un amore" omaggio a Fabrizio De Andrè


Tipologia:

Mostra Inaugurazione

Quando:

Dal 28 Luglio 2019 al 01 Settembre 2019

Dove:

A Durlo di Crespadoro in provincia di VICENZA

Descrizione:


Ecco la prefazione critica e presentazione critica  scritta da mia figlia per la mia mostra (2019) dedicata a Fabrizio De Andrè:


Per la sua 61^esima personale l’artista Luigi Rossetto ci propone un viaggio culturale che vuole essere anche un omaggio a Fabrizio De Andrè rappresentando la sua giocosità e malinconia, una vena romantica che sa tramutarsi dall’immaginario alla tela passando solo attraverso le emozioni .Una mostra che andrebbe colta nel suo senso polisensoriale quindi, in cui visivo e uditivo cercando il loro contatto e possono scavare dentro di noi nella nostra parte più profonda: l’inconscio.


Possiamo cogliere ad esempio già nell’opera della locandina il tema del romantico, gli amanti, la coppia che danza ma sembra tuttavia fluttuare nell’aria, fuori dallo spazio e dal tempo, possiamo vedere lo sfondo notturno ricco di magia, energia, vivacità eppure allo stesso tempo lo sguardo degli amanti sembra confonderci, proprio come nei testi delle canzoni di Faber, sappiamo che l’istante d’amore potrebbe finire, il bacio colto è eterno ma apre alla sofferenza, in cui la bellezza di aver amato è più forte della certezza di essere stati amati.


La personale di quest’anno mostra una prevalenza di opere in cui compaiono corpi, volti , persone, e possiamo riscoprire in alcune loro imperfezioni le nostre fragilità, l’inevitabile oblio a cui tutti siamo legati che è anche uno dei temi centrali di Faber: la morte. Il volto non tradisce, il volto rivela le emozioni e le declina alla malinconia, alla nostalgia, alla consapevolezza della perdita dell’amore che si fa per ognuno di noi indicibile.


Le nudità femminili si circondano di figure feline che donano eleganza e sensualità, un  desiderio d’amore che può farsi tradimento, i corpi divengono appartenenti solo a se stessi, senza padrone e senza chiare promesse. Ritroviamo in queste opere delle pennellate decise che sembrano farsi spazio a squarci dentro i colori della tela e si sovrappongono così all’immaginario di De Andrè ma anche istanti in cui le ballate più belle di Faber come “Il pescatore” ritrovano vivacità e allegria in una danza sotto il mare.


Dovremmo essere grati all’artista Rossetto per aver tentato e osato di dipanare questo tormento emotivo che De Andrè da sempre ci suscita ma proprio per questo ci cattura e ci rapisce. Il tema romantico sa abbracciare l’arte della musica alla pittura passando dentro di noi, non per insegnarci a vivere, ma per cogliere il senso del vivere.
Alice Rossetto
Luigi Rossetto presenta la 61° mostra di pittura dal 28 luglio al 1 settembre 2019
Inaugurazione domenica 28 luglio ore 17,00 prefazione critica di Alice Rossetto, interverrà Marta Scolari accompagnata alle tastiere da Claudio Comazzi
presso lo studio d`arte La Rindola  in via Rancani, 69 Dirlo di Crespadoro
Orario mostra: 10,00 - 19,00
Aperta nei giorni di venerdí, sabato e domenica( Ingresso libero)


Evento visitato 166 volte, inserito il 24/07/2019 da Anonimo


Commenti

Cerca Eventi

Seguici su Facebook