CORONAVIRUS
Verificate con gli organizzatori le date e le modalità di svolgimento degli eventi.

Lo staff di venetoedintorni non è responsabile nel caso in cui alcuni eventi vengano annullati senza avviso in questo sito

Ramonika. Fotografie di Valentina Iaccarino e Pietro Peressutti


Tipologia:

Mostra Inaugurazione

Quando:

Dal 30 Giugno 2022 al 28 Agosto 2022

Dove:

San Pietro al Natisone (UD) in provincia di ITALIA

Descrizione:







Ramonika
Fotografie di Valentina Iaccarino e Pietro Peressutti
a cura di Giulia Iacolutti

30 giugno - 28 agosto 2022
Inaugurazione aperta al pubblico
giovedì 30 giugno dalle 18.00
Beneška Galerija | ISK Istituto per la cultura slovena
SMO Museo di paesaggi e narrazioni
San Pietro al Natisone (UD)




Dal 30 giugno al 28 agosto, la Beneška Galerija presso il museo SMO Slovensko multimedialno okno – Finestra multimediale
slovena ospita il progetto dei fotografi Valentina Iaccarino e Pietro Peressutti dal titolo Ramonika, a cura di Giulia Iacolutti.
Lo spazio espositivo ha invitato gli artisti a dare voce a questo progetto fotografico in linea con la valorizzazione e promozione
di progetti artistici che diano spazio al territorio. Un incentivo per riunire e avvicinare consapevolmente la comunità ai racconti
del posto, in una prospettiva e percezione nuova.

Il percorso espositivo

Il percorso espositivo è composto da 20 opere fotografiche originali che raccontano le Valli del Natisone,
terra di frontiera tra Italia e Slovenia. Ramonika, che definisce il termine fisarmonica in dialetto beneciano,
funge da preludio al lavoro visivo di Iaccarino-Peressutti.
Un progetto iniziato nel 2019, dopo circa dieci anni di assidua frequentazione del territorio.
Con un ritmo cadenzato, come l’alternarsi dei movimenti di una fisarmonica e in relazione al tema di confine,
dal titolo orbitano una serie di metafore che circoscrivono le fotografie realizzate.
Le immagini collimano con il vissuto degli autori. Ogni scatto è il risultato di un legame delicato e poetico, un’indagine svolta
con attesa e spirito di scoperta, grazie alla sintonia con il loro modo di intendere queste realtà.
Una scelta espressiva a quattro mani, in cui gli autori realizzano con rinnovata gratitudine lo specchio di una comunità
custodita all’interno di un suggestivo segmento di terra. Nella fotografia di Iaccarino-Peressutti, in cui la fisarmonica è
un continuo affiorare, prevale un senso di intima appartenenza e sintonia reciproca tra le persone.
Elementi, questi, che giustificano ancora oggi la radicata esistenza della comunità delle Valli del Natisone.
È la vita che scorre, attorno ad un’atmosfera inalterata, un abbraccio visivo che restituisce al pubblico ritratti profondi,
luoghi senza tempo, tradizioni ben salvaguardate, momenti di amicizia, in un autentico e singolo respiro del presente.
La visione intima e il rimando nostalgico delle fotografie, descrivono l’esistenza vivissima di un oggi
che vuole essere raccontato e condiviso.
Come degli archeologi del tempo, Iaccarino e Peressutti, propongono un lavoro fotografico dall’intento emotivo che,
attraverso nuovi occhi, restituisce memoria e identità collettiva.
Farà parte dell’esposizione anche il menabò del lavoro editoriale – curato da Giulia Iacolutti e in attesa di pubblicazione –
vincitore della sezione Letture Portfolio 2022 indetto da Fotografia Europea, festival culturale internazionale
dedicato alla fotografia contemporanea promosso da Fondazione Palazzo Magnani e Comune di Reggio Emilia.
Durante tutto il corso della mostra, a sostegno economico del futuro libro fotografico, sarà possibile acquistare le opere esposte.

Valentina Iaccarino. Biografia
Nata a Napoli, attualmente vive e lavora in Friuli Venezia Giulia.
È graphic designer di formazione, con diploma di Maestro d’Arte conseguito nel 2001.
Dopo dieci anni di esperienza lavorativa in ambito grafico, ha deciso di indirizzare
il suo percorso creativo verso la fotografia, diventando professionista nel 2014.
La sua ricerca visiva si concentra sulle persone, le realtà e i territori solitamente poco
conosciuti agli occhi dei più. L’idea di trovare nell’ordinario storie e personaggi che
abbiano qualcosa da raccontare, stimola la sua voglia di approfondire e documentarsi.
Nutre un grande interesse per la fotografia analogica, portando avanti studi e
sperimentazioni, procedendo dallo scatto alla stampa in camera oscura.
In ambito lavorativo è specializzata in fotografia pubblicitaria, ritrattistica e reportage,
collaborando con art director e agenzie di comunicazione. Si occupa, inoltre, di formazione
per istituti pubblici, privati e associazioni.
Sito web: https://www.valentinaiaccarino.com/

Pietro Peressutti. Biografia
È fotografo freelance con base in Friuli Venezia Giulia, Italia.
Di formazione classica, si è laureato in filosofia nel 2008 alla facoltà di Lettere e Filosofia
dell’Università degli Studi di Trieste.
Da sempre interessato alla figura umana, ha trovato nella fotografia analogica il mezzo
espressivo che più si adatta alle sue caratteristiche, in quanto gli permette di avvicinarsi al
soggetto con un approccio lento e poco invasivo, a cui segue, nel momento successivo
alla ripresa, un’attenta elaborazione del materiale prodotto.
La sua sperimentazione è iniziata nel 2004, quando ha cominciato a costruirsi una camera
oscura; inizialmente dedicata allo sviluppo e stampa del bianco e nero e poi, dopo diversi
studi, estendendo la pratica a colore e diapositiva.
Negli anni ha acquisito conoscenze per cimentarsi con i vari formati di ripresa (dai
microfilm della Minox al grande formato dei banchi ottici) e le loro peculiarità.
In ambito lavorativo è specializzato in fotografia di interni, still life in studio e reportage. Si
occupa inoltre di formazione per privati e associazioni.

L’ISK Istituto per la cultura slovena ospita negli spazi espositivi dello SMO Slovensko
multimedialno okno – Finestra multimediale slovena e della Beneška Galerija lavori
artistici che raccontano e valorizzano il paesaggio culturale e naturalistico della fascia
confinaria tra Italia e Slovenia, la storia che la anima e le persone che la abitano. Diversi
sguardi e sensibilità si incontrano e compongono in questo spazio che ha le sue radici
nella comunità slovena che storicamente è presente su questo territorio e nelle sue
tradizioni, che qui si apre al dialogo, attraverso nuove forme di comunicazione e
narrazione in grado di oltrepassare confini fisici e mentali.

INFORMAZIONI

Ramonika. Progetto fotografico di Valentina Iaccarino e Pietro Peressutti
30 giugno - 28 agosto
ISK Istituto per la cultura slovena
via Alpe Adria, 67 - 33049 San Pietro al Natisone (UD)
Orari: tutti i giorni 10.00 - 13.00 / 14.30 - 17.30
web: https://www.smo-center.eu/it/sul-museo/
mail: isk.benecija@yahoo.it | T. +39 0432.727490 | C. +39.375.5850033
Facebook: @ISK Benecija | Instagram: @isk_benecija

La visita alla mostra dovrà avvenire nel rispetto delle misure di prevenzione COVID-19 adottate dalla Regione FVG.



Evento visitato 98 volte, inserito il 10/06/2022 da Anonimo


Mappa:



Commenti

Cerca Eventi

Seguici su Facebook