WORT


Tipologia:

Mostra

Quando:

Dal 16 Marzo 2024 al 21 Aprile 2024

Dove:

Blue Gallery - Dorsoduro 3061, Venezia in provincia di VENEZIA

Descrizione:

Venezia, Marzo 2024 Continua la serie di mostre pensate e curate da Quadro Zero, all’interno dello spazio di Blue Gallery a Venezia, con Wort, la personale dell’artista toscano Enrico Bani, dal 16 marzo fino al 21 aprile 2024.

WORT. Già dal titolo, (PAROLA, in tedesco) si intuisce come il linguaggio, la parola, la lettera siano il campo d’azione in cui si inserisce la mostra, un’occasione per mettere in discussione il linguaggio nella sua parte costitutiva, unitaria e segnica: la lettera. 

Attraverso una ricerca artistica che si articola in varie fasi, l’obiettivo principale dell’artista è quello di decostruire il linguaggio scritto, riducendo l’efficacia comunicativa della parola al grado 0. 
Il risultato di questa scomposizione diventa traccia, memoria di un gesto. 
Ed è proprio il gesto che conta per Bani, quello “privo di paura” (come ama definirlo lui), un gesto difficile da domare, che nell’ampiezza del suo sviluppo dichiara le sue intenzioni, e che si carica di tutta la potenza che serve all’artista per sovvertire, ribaltare, negare e annullare i canoni linguistici e comunicativi che permeano e scolpiscono la società contemporanea. 
Il risultato di questo svuotamento semantico spalanca le porte a quello puramente percettivo e materico, in cui il segno, ora ridotto a pura materia, è libero di affermarsi come emancipato e valido, anche, e soprattutto, in un contesto di pura negazione linguistica. 

In questa ottica si inseriscono i lavori pensati per la galleria veneziana, come un monotipo di 9 metri, che nel suo svilupparsi nello spazio lo annulla ma allo stesso tempo lo rende visibile, esistente. Un continuo gioco di contraddizioni, di rapporti di tensione tra materia, segno, e linguaggio.

Il progetto  Quadro Zero  nasce nel 2019 dall`iniziativa di due creativi, Vincenzo Alessandria e Giulio Buchicchio, rispettivamente designer e fotografo, come strumento di connessione fra artisti emergenti, con l`intento di scoprire e sostenere nuovi talenti. Attraverso un approccio multidisciplinare al design ed alla comunicazione visiva, supporta artisti, musei e fondazioni. Il ciclo di mostre pensato per lo spazio Blue Gallery ha l`intento di sondare una nuova possibilità espositiva, attraverso la selezione di artisti italiani ed esteri si pone l`obiettivo di contribuire alla ricerca di nuove metodologie nell`ambito della sperimentazione artistica.
Biografia 
Enrico Bani, nato a Pisa il 30/10/1996, da sempre appassionato d’arte, sostiene un corso di studi presso l’Accademia di Belle Arti di Carrara, dove ottiene la laurea con lode presso la Scuola di Grafica della stessa. Durante questo percorso si dedica alla ricerca e alla sperimentazione nel campo della grafica d’arte contemporanea attraverso masterclass e laboratori, cercando di integrare la tradizione con la contemporaneità, analizzando nuove tecniche calcografiche attraverso l’utilizzo del gesto e del segno.
Attualmente sta frequentando il biennio in grafica d’arte e nuovi paradigmi dell’immagine presso la stessa Accademia, dove sta elaborando una ricerca che vuol porre al suo centro la scrittura, più precisamente la sua particella elementare, la lettera, che emancipata dal suo ruolo comunicativo si astrae in un segno grafico e materico nello spazio.
Curriculum Artistico:
Nel 2019 espone presso la 69° Rassegna internazionale d’arte Premio G.B. Salvi a Sassoferrato (AN) inoltre per il Premio Carnello cArte ad Arte.
Nel periodo da Ottobre 2020 fino a febbraio 2021 si reca con il progetto Erasmus presso Varsavia (Polonia) dove realizza il progetto di Tesi(6778); Sempre nel 2021 espone, per il Premio Carnello cArte ad Arte presso Isola del Liri (FR), per il premio Atlante de Grabado presso Riberira (Spagna), per il Foyer FIIC presso Trento (TN) e inoltre per la biennale di grafica contemporanea Premio Diego Donati presso Perugia (PG). 
Nel 2022 espone per Mirror Face to Face, esposizione internazionale di Grafica d’arte, Italia-Macedonia, per il Foyer FIIC presso Trento (TN) dove partecipa anche alla realizzazione della cartella d’arte “Doppio Gioco”, Per la Biennale Internazionale di Grafica a Cacak in Serbia, per il Premio Diego Donati presso Perugia, per il terzo premio per giovani incisori a Bagnacavallo e infine presso Spazio Fondo (Pisa) con la mostra collettiva NeoGrafie.
Nel 2023 realizza una residenza d’artista presso la Stamperia d’arte Albicocco a Udine, espone per la mostra collettiva Paradigmi dell’Immagine presso lo spazio SecS a Carrara (MS), partecipa alla pubblicazione del magazine Microcosmo editato da Palazzo Strozzi, espone per il Premio Nazionale delle Arti presso lo spazio Votrè a Carrara e infine viene selezionato per Biennale Internazionale di Acqui Terme.

Blue Gallery, situata tra Campo Santa Margherita e il Ponte dei Pugni a Venezia, con la nuova direzione si impegna a promuovere artisti basandosi esclusivamente sull`apprezzamento artistico e sul rispetto personale, respingendo le pratiche espositive convenzionali. Il direttore Silvio Pasqualini, Maestro d`arte e pittore, intende creare un cenacolo artistico ideale e reale, dove gli artisti possano esprimersi liberamente.
Il  blu avio, colore distintivo di questo spazio, ispira sensazioni di benessere e creatività, come trovarsi tra cielo e mare

SCHEDA INFORMATIVA

Enrico BANI
WORT                                                                   
16 Marzo - 21 Aprile  2024                               

ORARI DI VISITA

Orari apertura mostra: 10-13 / 15 – 19
Per appuntamento: 347 70 30 568

Blue Gallery, Rio terà Canal -  S. Margherita, Dorsoduro 3061, Venezia
bluegalleryvenice@gmail.com

INSTAGRAM @bluegallery
                      @quadro.zero

Contatti Stampa 

CRISTINA GATTI 
PRESS & PR
press@cristinagatti.it 
mob.338 6950929




Evento visitato 35 volte, inserito il 23/03/2024 da Anonimo


Commenti

Cerca Eventi

Seguici su Facebook